Corona della Madonna delle Grazie - Bottega fiorentina (1619-1620),

Museo diocesano

rossoPiazza Gabriotti 3/a
06012 – Città di Castello (PG)
Tel. e Fax 075 8554705
mail: museo@diocesidicastello.it
sito internet http://www.museoduomocdc.it

Il Museo Diocesano di Città di Castello fu creato nel 1940 dal vescovo Filippo Maria Cipriani a seguito del rinvenimento del corredo liturgico noto come “Tesoro di Canoscio” presso l’omonimo santuario. Fu allestito presso la sacrestia della Basilica Cattedrale dei Santi Florido e Amanzio e successivamente ampliato nei locali attigui nel 1991. L’attuale sede, all’interno dell’antica canonica, risale all’anno 2000: i dodici locali sono stati tutti sottoposti ad una laboriosa opera di restauro, che li ha riportati alla loro originaria fisionomia. A piano terra sono conservate le opere di oreficeria, tra cui il ricordato “Tesoro di Canoscio”(25 oggetti usati per la liturgia eucaristica) del VI paliotto-interosecolo, il paliotto in argento sbalzato, cesellato e in parte dorato del XII secolo donato da Papa Celestino II nel 1142 circa e il riccio di pastorale in argento sbalzato con figure di santi smaltati a traslucido, del sec. XIV è attribuito all’orafo senese Goro di Gregorio.
Tra le opere della pinacoteca si segnalano il “Cristo risorto in gloria” (1528-1530) di Rosso Fiorentino, la “Madonna col Bambino e san Giovannino” (ca. 1486) di Pinturicchio, e due angeli di Giulio Romano. Numerosi i paramenti sacri esposti, databili dal XVI al XIX secolo. Tra le opere di scultura degne di menzione sono la “Madonna di Uselle” del sec. XIV e il crocifisso di scuola di Giuliano da Sangallo della seconda metà del sec. XV.

ecclesiacard ECCLESIA CARD
La Card consente l’ingresso al Museo del Duomo, al Campanile cilindrico, all’Oratorio di San Crescentino a Morra di Città di Castello. Inoltre da diritto all’ingresso ridotto nei seguenti musei:
CITTÀ DI CASTELLO: Pinacoteca Comunale Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri, Ex Seccatori del Tabacco, Museo della Tela Umbra Laboratorio e Collezione tessile, Centro delle Tradizioni Popolari Caravelle, Museo della grafica Tipografia Grifani-Donati.
MUSEI ECCLESIASTICI DELLA REGIONE UMBRIA: Museo Capitolare Diocesano della Cattedrale di San Lorenzo PERUGIA, Museo Diocesano e Cripta di San Rufino, Museo del Tesoro della Basilica di San Francesco e Collezione Perkins, Museo Missionario Indios dei Frati Cappuccini dell’Umbria in Amazzonia MUMA, Galleria d’Arte contemporanea della Pro Civitate Christiana ASSISI, Museo della Porziuncola S. M. DEGLI ANGELI ASSISI, Museo Diocesano GUBBIO, Museo Diocesano e Basilica di Sant’Eufemia SPOLETO, Museo Diocesano e Capitolare TERNI, Museo Capitolare Diocesano e Cripta di San Feliciano FOLIGNO, Museo dell’Abbazia di Sant’Eutizio in Valcastoriana PRECI MONTONE: Museo di San Francesco UMBERTIDE: Museo di Santa Croce MUSEI DELLA REGIONE TOSCANA, Museo Civico di Piero della Francesca e Museo Aboca di SANSEPOLCRO La Card si può acquistare al Museo del Duomo al costo di €. 7,00 e non ha alcuna scadenza.

INFORMAZIONI UTILI
Biglietteria
Ecclesia-Card: €. 7,00
Biglietto intero: €. 6,00
Biglietto ridotto A: €. 4,00
Ultrassessantacinquenni, studenti universitari fino a 26 anni
in possesso di documento valido per l’anno in corso,
ragazzi fino ai 18 anni, gruppi superiori alle 15 unità.
Biglietto ridotto B. €. 2.00
Scolaresche
Biglietto gratuito: bambini fino ai 6 anni, guide turistiche
munite di patentino, categorie speciali.

Orari di apertura
Dal 1 ottobre al 30 aprile
da martedì al venerdì 10.00-13.00
sabato e domenica 10.00-13.00/15.30-17.00
Dal 1 maggio al 30 settembre
10.00-13.00/15.30-18.00
Chiuso lunedì

Servizi
Guardaroba, bookshop, visite guidate, laboratorio didattico, audioguide,
auditorium, sala conferenze, archivio, mostre temporanee, accesso per disabili.

INIZIATIVE  MESE DI MARZO

Sabato 10 marzo 2018
Inaugurazione mostra: “Tutta l’Umbria una mostra” – Galleria Nazionale dell’Umbria Perugia. L’evento intende aprire le celebrazioni dei cento anni del Museo, ricordando la Mostra d’antica arte umbra del 1907 fiorirono in Umbria tra Medioevo e Rinascimento. Viene messo in evidenza il grande percorso che, a livello di conoscenza storico-critica,è stato fatto, nell’arco di un secolo, sul versante dell’ ‘antica’ arte umbra. Per l’occasione anche l’opera Madonna col bambino e san Giovannino di Pinturicchio conservata nel Salone Gotico del Museo diocesano parteciperà alla mostra perugina. L’esposizione curata dalla prof.ssa Cristina Galassi e dal Direttore della Galleria Marco Pierini coinvolge l’intera Regione dell’Umbria e rimane aperta al pubblico fino al 10 giugno.
Giovedì 29 marzo ore 11.30
Conferenza stampa di presentazione della Pasqua tra Umbria e Toscana 2018.
Il Museo, visto il consenso e la partecipazione di pubblico degli anni precedenti, ripropone anche quest’anno l’iniziativa con due importanti novità: il coinvolgimento del Comune di Pietralunga che completa l’adesione di tutte le amministrazioni dell’Alto Tevere Umbro che da tempo collaborano attivamente con la struttura museale (Città di Castello, Citerna, San Giustino, Umbertide, Montone) e anche la partecipazione di un Comune della Regione Toscana, quello di Sansepolcro.
Il programma prevede visite guidate ed eventi culturali: concerti, conferenze e ed altro ancora che si terranno nel periodo pasquale (aprile-maggio) con lo scopo sia di approfondire il tema della Resurrezione, sia di fornire l’occasione di visita a turisti e cittadini residenti a musei e luoghi di culto nei comuni dell’Alto Tevere Umbro Toscano. Saranno presenti: il vescovo diocesano e i sindaci dei Comuni coinvolti; moderatrice Catia Cecchetti.
Laboratorio didattico Museo Diocesano – Anno scolastico 2017 – 2018
Sono attivi percorsi di didattica museale e territoriale per alunni di ogni scuola e età per l’anno scolastico in corso. I progetti prevedono una o più uscite da concordare con i docenti. Nell’aula didattica del museo è possibile svolgere attività di verifica.

Domenica 25 marzo Le Palme, il Museo diocesano e il Campanile cilindrico rimarranno aperti con il seguente orario 10.00-13.00/15.30-17.30

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PROGRAMMA