Corona della Madonna delle Grazie - Bottega fiorentina (1619-1620),

Suore Figlie della Misericordia (Casa Generalizia)

Corso Vittorio Emanuele, 43
06012 Città di Castello
Tel. 075.855.42.36
annazil@alice.it
http://www.figliedellamisericordia.it
Ospedale Civile
06012 Città di Castello
Tel. 075.850.91
(Abitazione suore: Via Angelini, Tel. 075.855.92.20)

Scuola dell’infanzia “San Giovanni Bosco”
Via Nuova, 4
06016 Lama
Tel. 075.858.22.24

c/o O.N.A.O.S.I.
viale Antinori, 28
06123 Perugia

L’atto di nascita della Congregazione fondata dal vescovo Mons. Giovanni Muzi è datato 21 febbraio 1840. Il 30 giugno seguente il vescovo si fa promotore di una iniziativa per la sistemazione di un piccolo convento presso lo stesso nosocomio, che ospitò le prime sette suore infermiere, fin dal 1840. A loro viene affidato anche l’incarico di gestire la cucina dell’ospedale.
La vestizione delle prime religiose del nuovo Istituto, denominato “Figlie della Misericordia”, avviene il 6 giugno del 1841. Mons. Giovanni Muzi, nella Regola, individua il carisma e la missione nella Carità che si esprime come Misericordia. “L’attivo dono di sé che le Oblate devono fare all’infermo, a colui che rappresenta il più povero dei poveri e perciò il prediletto da Dio, la creatura sofferente in cui per eccellenza il Cristo si identifica”. Ai tradizionali voti di povertà, castità e obbedienza, mons. Muzi aggiunge quello dell’ospitalità e dell’accoglienza verso tutti e in particolare verso coloro che hanno più bisogno. Nel 1962 la Congregazione diventa di diritto Pontificio.
Le Figlie della Misericordia continuano ad operare nella scuola dell’infanzia “San Giovanni Bosco” a Lama (PG), nella scuola dell’infanzia “Pio XII” a Città di Castello, nelle ‘corsie’ dell’Ospedale di Città di Castello e dal 2011 hanno avviato una missione in Rwanda.

Superiora: Madre Liliana Ziletti.