Corona della Madonna delle Grazie - Bottega fiorentina (1619-1620),

Caritas

Piazza del Garigliano, 2
06012 Città di Castello
tel/ fax075.855.39.11

Direttore: Don Paolino Trani
Vice-direttore: Sig. Pierluigi Bruschi
Segreteria: Sig.ra Cristina Gustinelli
Assistenza economico-finanziaria: Sig. Giuseppe Floridi
Emporio della Solidarietà: Sig.na Maria Rosaria Sannino
Sportello immigrati: Sig.na Eva Piersimoni

La Caritas italiana nasce il 2 luglio 1971 grazie a Paolo VI, costituita con decreto della Conferenza Episcopale Italiana, inizialmente con fini educativi e pastorali. «Al di sopra dell’aspetto puramente materiale della vostra attività, deve emergere la sua prevalente funzione pedagogica»
(Paolo VI alla Caritas Italiana, 28 settembre 1972) e viene presentato lo statuto come oggi lo si conosce.
Nel 1981 la Cei presenta il documento Chiesa italiana e prospettive del Paese, in cui la Chiesa sottolinea la necessità per la società di ricominciare partendo dagli “ultimi”, con l’obiettivo di creare una maggiore responsabilità missionaria, in cui la carità e la solidarietà rappresentino il nucleo centrale dell’operato dell’istituzione.
A partire da questa sollecitazione presso ogni diocesi, si costituisce una Caritas, che agisce direttamente nelle singole comunità. A Città di Castello questa nuova fase si avvia nel settembre del 1992 consegnando nelle mani del nuovo direttore don Venicio Zambri il mandato ad operare e perseguire gli obiettivi indicati: la sensibilizzazione e conversione della comunità ecclesiale e la creazione delle condizioni per una politica attenta al cambiamento sociale. Quindi la Caritas rappresenta l’organismo pastorale costituito al fine di promuovere la testimonianza della carità nella comunità attraverso formule adatte ai tempi e ai bisogni, con particolare attenzione agli ultimi e con prevalente funzione pedagogica, anche in collaborazione con altri organismi.
https://www.facebook.com/caritas.cittadicastello/?fref=ts
http://www.caritascdc.it<

 

L’inizio del periodo di avvento porta con se un momento di riflessione, su ciò che c’è stato e su quello di ci attende. Le attività Caritas, sempre molteplici, continuano a rappresentare un modo importante di poter servire il prossimo. L’emporio della solidarietà dal 2012 ha fornito beni alimentari a circa 1.000 famiglie; il fondo di solidarietà, ormai chiuso, ha consentito a 264 famiglie di poter usufruire di un contributo economico per le proprie necessità. Il prestito della speranza, in forma di microcredito ha visto circa 40 domande di finanziamento arrivate presso i nostri uffici. La mensa diocesana continua ad erogare circa 40 pasti al giorno compresa la domenica. La casa di accoglienza per donne e uomini vede quasi sempre posti al completo. L’assistenza ai richiedenti asilo presenti presso le strutture diocesane e in due parrocchie, sta portando ad una lenta ma efficace integrazione, attraverso percorsi di formazione e studio della lingua italiana. L’azienda agricola “Le cascine” sta consolidando i risultati raggiunti, nella produzione di prodotti biologici e nella integrazione, attraverso forme di lavoro, di persone che cercano un riscatto dopo un momento buio della propria vita. I nostri centri di ascolto, assistono tante famiglie sul territorio con volontari che dedicano parte del loro tempo libero al servizio dei più disagiati. Nel periodo di Avvento si è soliti dedicare la terza domenica il 17, alla raccolta per la carità fraterna. Un segno importante della vicinanza delle nostre comunità alle persone in difficoltà che sempre più spesso, sono vicini di casa, amici che hanno perso il posto di lavoro, famiglie che entrano in crisi e si ritrovano a dover gestire situazioni critiche. Continueremo a svolgere il nostro servizio, anche grazie al vostro aiuto. Avvento quindi è  periodo di attesa e di attenzione a colui che bussa alla porta, all’incontro con Gesù attraverso l’altro.  Siamo noi disponibili ad aprirgli? Buon Natale a tutti!

 

 

 

 

 

 

5 X MILLE CARITAS DIOCESANA
La Caritas Diocesana è da sempre sia un sostegno e un punto di riferimento per chiunque si trovi in difficoltà. Anche quest’anno nella prossima dichiarazione dei redditi puoi destinare il tuo 5 x mille a favore della Caritas Diocesana di Città di Castello e farsi inoltre promotore presso parenti, colleghi ed amici di questa semplicissima scelta che non costa nulla ma può dare tanto per tutti coloro che hanno ricevuto da noi un sostegno morale ed economico. Grazie!!!!