21 agosto 2019

IL VESCOVO INFORMA

L’Assemblea ecclesiale regionale sta per iniziare. Più avanti troverete, come già ne “La Voce”, le ultime informazioni. Raccomando, primo la preghiera in tutte le parrocchie (c’è n’è una specifica nell’Instrumentum laboris che può essere inserita nella preghiera dei fedeli delle domeniche di ottobre); secondo, i partecipanti delegati e invitati non manchino se non per gravi motivi, si preparino, offrano i loro contributi e riferiscano alla comunità che li hanno proposti; tutti coloro che lo desiderano possono partecipare nei pomeriggi del venerdì 18 e sabato 20 ottobre a Foligno. Sono certo che è una grazia anche per la nostra Chiesa tifernate.

Il mese di ottobre è dedicato in modo particolare al Santo Rosario.

La pietà popolare ama la preghiera semplice e tradizionale con la quale ricorre a Maria meditando con lei i misteri della vita di Gesù. Quella corona che molti cristiani fanno scorrere tra le mani ogni giorno e che normalmente è posta fra le dita della persona defunta, ci ricorda la necessità di affidarci all’intercessione di Maria che il 7 ottobre veneriamo con il titolo diBeata Vergine del Rosario. Diamo il giusto valore a questa preghiera perché la Madonna, madre della Chiesa, ci accompagni sui passi di Gesù insegnandoci soprattutto l’umiltà, l’obbedienza, la carità e la tenerezza.

Nelmese di ottobre siamo richiamati a ravvivare la dimensione missionaria di ogni battezzato e della Chiesa. Il mese inizia, non a caso, con la memoria di Santa Teresa del Bambino Gesù, Patrona universale delle Missioni. Santa Teresina ci ricorda che la nostra prima missione è la santità della vita: essere uniti a Gesù perché si realizzi il disegno del Padre misericordioso di accogliere tutti nel suo Regno. Se non abbiamo questo desiderio di portare agli altri la gioia del Vangelo, la nostra fede sarebbe davvero povera e insignificante. Siamo chiamati, per espressa volontà di Gesù,a continuare la sua missione, mettendo in gioco la nostra vita in modo evangelico.

Preghiamo anche per coloro che il Signorechiama e invia come missionari in nazioni non ancora evangelizzate. Tra queste persone ricordiamo con gratitudine i missionarie le missionarie della nostra diocesi ed anche i missionari e le missionarie provenienti da altri Paesi, e che ora sono qui in mezzo a noi per aiutare la nostra Chiesa.

Papa Francesco ha fortemente voluto che il mese di ottobre 2019 fosse un Mese Missionario Straordinario intitolato: “Battezzati e inviati: la Chiesa di Cristo in missione nel mondo”.

“Per rinnovare l’ardore e la passione, motore spirituale dell’attività apostolica di innumerevoli santi e martiri missionari, ho accolto con molto favore la vostra proposta, elaborata assieme alla Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, di indire un tempo straordinario di preghiera e riflessione sulla missio ad gentes. Chiederò a tutta la Chiesa di dedicare il mese di ottobre dell’anno 2019 a questa finalità, perché in quell’anno celebreremo il centenario della Lettera Apostolica Maximum illud, del Papa Benedetto XV” (Discorso del Santo Padre ai partecipanti all’Assemblea delle Pontificie Opere Missionarie – 3 giugno 2017).

Mercoledì16 ottobreavrà luogo in seminario il ritiro spirituale del clero.L’ecclesiologo Don Dario Vitali, che è stato molto apprezzato nella riflessione offerta il mese passato, tratterà il tema: “Ministero sacerdotale, diaconale e ministeri laicali”. In questo modo si completa la lettura ecclesiologica del Concilio e postconcilio, collegandoci a  quello che avevamo proposto nella nostra Assemblea diocesana sinodale di giugno. Sacerdoti e diaconi non manchino se non per motivi gravi. Chiedo di partecipare attivamente dall’inizio alla fine (pranzo compreso): è un segno di fraternità presbiterale!

Ricordo al clero l’impegno degli Esercizi spirituali. La Chiesa ne richiama l’importanza. Alcuni di noi vanno dal 7 all’11 a Varazze (Savona) . Altri si possono segnare per Collevalenza dove, nei giorni 13-17 gennaio, ci sarà un corso predicato da Mons. Frisina e vi parteciperà il clero di Perugia. Altri corsi ancora ci sono a Collevalenza e altrove.

al 6 all’11 ottobre a La Verna ci saranno gli Esercizi spirituali per diaconi permanenti e aspiranti al diaconato. Chiedo agli interessati di esserci perché si tratta di un appuntamento necessario per la vita spirituale e per sviluppare la comunione ecclesiale.Anch’io sarò con loro almeno in qualche momento.

Raccomando ancora la partecipazione alla Scuola Diocesana di Formazione teologica. Troverete più avanti il programma e il calendario. Ci saranno anche tre focus davvero interessanti. La Scuola è lo strumento più importante per la formazione teologica della nostra diocesi. È fruibile da tutti, ma in modo particolare da chi nella Chiesa svolge o intende svolgere servizi e ministeri.

Molto opportunamente Don Romano chiede l’attiva collaborazione dei Direttori degli Uffici di Curia, dei Vicari di Zona, dei Moderatori delle Unità pastorali, dei parroci e cooperatori, diffondendo manifesti e locandine che si possono trovare presso la Libreria Sacro Cuore.

Ringrazio Don Romano che ha seguito l’itinerario per elaborare il programma e per l’impegno ad accompagnare lezioni, laboratori, focus.