6 febbraio 2019

IL VESCOVO INFORMA

Non possiamo non ricordare con tanta gioia e gratitudine l’ordinazione sacerdotale di Don Nicola Testamigna. Una grazia per lui e per la nostra Chiesa. Auguri ancora Don Nicola per un ministero sacerdotale Santo. Preghiamo per nuove vocazioni al sacerdozio, alla vita consacrata e alla famiglia cristiana.
Più avanti troverete il decreto con cui ho nominato don Nicola vicario parrocchiale di Santa Maria Maggiore e di Santa Maria Nova in San Domenico, ed anche coordinatore della Pastorale giovanile insieme a Don Paolo Bruschi, Don Filippo Milli, Don Davide Tacchini e Don Simone Valori. Conto molto su un progetto di Pastorale giovanile e una programmazione più organica.

Mercoledì 12 giugno abbiamo celebrato in Cattedrale l’Assemblea sinodale diocesana. Ringrazio tutti quelli che vi hanno partecipato, offrendo vari contributi. Ripropongo, con alcune correzioni, il testo che ho presentato. Tenendo conto dei vari interventi, vorrei offrire per settembre il testo definitivo delle conclusioni sinodali e il calendario pastorale del prossimo anno, così da indicare per tempo gli appuntamenti più importanti da mettere in agenda.

Il 18-19 ottobre avrà luogo a Foligno, come sapete, l’Assemblea ecclesiale regionale: “Perché la nostra gioia sia piena. L’annuncio di Gesù Cristo nella terra umbra“. Con il clero della regione a Collevalenza, in occasione della Giornata di spiritualità Sacerdotale, abbiamo già fatto un interessante e apprezzato approfondimento con le relazioni dell’arcivescovo Renato Boccardo, del vescovo Gualtiero Sigismondi e del segretario Don Luciano Avvenati. Chi è interessato può richiedere i testi in vescovado.
Il nostro referente diocesano, il vicario generale Mons. Giovanni Cappelli, ha già provveduto a inviare una sintesi delle nostre riflessioni, l’elenco dei delegati, di coloro che guideranno alcuni tavoli e dei partecipanti ai momenti assembleari. Personalmente manderò anche i nominativi di persone “invitate”.

È già iniziata la Novena che prepara alla celebrazione della Solennità di Santa Veronica. Tutti i Tifernate amano questa nostra Santa che ha tanto pregato e sofferto per la nostra Chiesa nei cinquant’anni vissuti con sacrificio nel monastero dove sono conservate le reliquie. Ci affidiamo alla sua intercessione e impariamo da lei a camminare sulla via della santità, ossia nella fede e nella carità. Vi aspetto alle celebrazioni secondo il programma.

Il Comitato promotore per le celebrazioni del settimo centenario della morte della Beata Margherita si è incontrato venerdì 21 giugno. Era presente anche il Postulatore, oltre all’arcivescovo di Urbino-Urbania, monsignor Tani. Abbiamo trovato nuovi percorsi e modalità per poter arrivare alla canonizzazione: sarebbe davvero straordinario che potesse avvenire il prossimo anno. Ci sta aiutando convintamente anche il Card. Bassetti. È una santa della nostra Città che ha tanti risvolti attuali a livello ecclesiale e culturale.
Preghiamo perché questo ci aiuti a trasformare le nostre sofferenze in opportunità per prestare maggior attenzione a chi soffre ed è emarginato. Pensiamo ai profughi e migranti (davvero straziante la sea watch in mezzo al mediterraneo e la foto di quel babbo con la sua bambina annegati nel Rio Grande che separa il Messico dagli USA: dove va a finire la nostra umanità?).

Le solennità principali di Agosto sono: la Trasfigurazione del Signore; la Madonna Assunta (festeggiata particolarmente a Canoscio); la Madonna delle Grazie, nostra patrona; la Madonna Regina; l’anniversario della Dedicazione della nostra stupenda Cattedrale (23 agosto). Approfittiamone: sono occasioni di grazia che ci fanno bene personalmente e comunitariamente.

La Scuola diocesana di formazione teologica, dopo l’esperienza positiva dei due ultimi anni sta cercando di organizzare il calendario 2019-2020. Invito a dare suggerimenti, a collaborare e a partecipare. Gli Uffici in particolare siano presenti per proporre temi condivisi che favoriscano un percorso unitario e utile per la nostra Chiesa. Don Romano coordinerà.

Esprimo la mia soddisfazione e gratitudine al clero e agli animatori che in questo periodo portano avanti, anche con sacrificio, grest-campi scuola-esperienze per i ragazzi, giovani e famiglie. Ho visto che sono preparate bene queste attività che i ragazzi apprezzano. È un lavoro prezioso educativo a livello parrocchiale e di unità pastorale. Cerchiamo di accompagnare anche personalmente chi vi partecipa. Grazie ancora. Assicuro la mia preghiera e benedizione.

Infine “buone vacanze!” Nel senso del comandamento del Signore: il settimo giorno non lavorerai. Ci serve per riposare, per pensare di più al Signore (con la Parola di Dio, con qualche libro di spiritualità (che possiamo trovare alla Libreria Sacro Cuore), per fare delle opere buone (magari portando in vacanza chi non può andarci). Saluto cordialmente e benedico