21 agosto 2018

IL VESCOVO INFORMA

Con settembre iniziamo il nuovo anno pastorale che ha come prima tappa la conclusione della Visita pastorale il 13 novembre, solennità di San Florido.
Nell’incontro del Consiglio Presbiterale del 24 agosto è stato discusso un testo curato dal Vicario Generale, contenente gli orientamenti più significativi emersi nella Visita pastorale, tenendo conto dell’Assemblea del clero del 20 giugno e  precedentemente del Consiglio Pastorale Diocesano.
Si è deciso che era meglio, almeno per ora, di non fare la solita Assemblea ecclesiale, ma di ripartire con stile sinodale dalle tre Zone pastorali coinvolgendo clero, religiosi e laici impegnati per offrire qualche risposta concreta sui tre temi emersi.
Li presentiamo anche a voi, chiedendo, se credete, anche un vostro contributo scritto da far pervenire al mio indirizzo di posta o mail (Piazza Gabriotti 10 – domenico.cancian@libero.it). Ecco i tre temi:

  1. Parrocchie, unità pastorale, zona e diocesi: Come collegare e armonizzare questi quattro livelli per far crescere la dimensione ecclesiale? Come vedi le celebrazioni diocesane, gli Uffici di Curia, la Scuola Diocesana di Formazione Teologica (SDFT)? Come dovrebbero funzionare gli organismi ecclesiali (Consigli pastorali, Consigli affari economici) a livello parrocchiale, di Up e di Vicarie?
  2. Sacerdoti: Quali indicazioni offrire circa la vita e il ministero del prete?
  3. Diaconi permanenti e ministeri: La corresponsabilità dei fedeli laici oggi è più che mai necessaria sia per la loro crescita che per il servizio (Chiesa ministeriale e missionaria), tenendo conto della complessità di un mondo in continuo cambiamento. Come e dove responsabilizzare meglio i diaconi? Come preparare i laici ad assumere i ministeri, i vari servizi e diventare “responsabili delle piccole comunità” che rischiano di chiudere? Come aiutare famiglie, catechisti, operatori pastorali specifici?

Voglio ringraziare tutti quelli che in quest’estate hanno realizzato varie attività a favore dei giovani e delle famiglie.

Con molta attenzione e notevole sacrificio sono stati organizzati grest, campi estivi, vacanze ed esperienze che hanno favorito il ristoro fisico, umano e cristiano. Tutto ciò proprio in un momento davvero critico a livello educativo e formativo. Abbiamo davanti agli occhi emergenze gravi che ci interpellano: droga, bullismo, ragazzi che fanno fatica  a vivere il sano divertimento e famiglie in difficoltà, mancanza di lavoro…
Ma abbiamo anche riscontri positivi di tanti che, opportunamente stimolati, rispondono molto bene.
Proprio alla vigilia del prossimo Sinodo sui giovani anche la nostra Chiesa vuole impegnarsi nell’ascoltare, accompagnare, comprendere e aiutare le nuove generazioni. A loro volta i giovani possono ringiovanire la Chiesa e aprirla a nuovi orizzonti. Stiamo cercando con loro di mettere a punto un programma organico di pastorale giovanile e vocazionale, anche alla luce dell’Istrumentum laboris e del dibattito sinodale.
 
Come potete vedere nel programma nel mese di settembre il Santuario di Canoscio fa memoria grata e gioiosa di 670 anni dell’affresco (1348), dei 140 della consacrazione (8 settembre 1878), dei 130 dell’incoronazione della Madonna (16 settembre 1888) e dei 20 del titolo di Basilica “Minore” (7 maggio 1998).
Partecipiamo in modo particolare domenica 9 settembre insieme a coloro che hanno celebrato il loro matrimonio a Canoscio e a Famiglie in Festa. Il Card. Ennio Antonelli presiederà le celebrazioni. La Madonna di Canoscio effonda sulla nostra Chiesa abbondanti grazie.
 
Il 16 settembre alle 18:00 in Cattedrale condividiamo la gioia dell’ordinazione diaconale di Nicola Testamigna. Ringraziamo il Signore per averlo chiamato e Nicola per aver detto il suo generoso sì. Lo accompagniamo con la preghiera e con l’affetto. Voglia il Signore benedire anche gli altri due seminaristi (Francesco e Filippo) e un giovane che sta decidendo di iniziare il propedeutico.
A Santa Maria Nova saranno organizzati momenti di adorazione eucaristica e di riflessioni.
 
Sabato 22 settembre ore 17,00 al Santuario di Belvedere avrà luogo la celebrazione per l’accoglienza dell’Immagine restaurata della Madonna di Belvedere. Sarà un momento significativo per la diocesi. Invito a partecipare secondo il programma che troverete più avanti.
 
Il 23 settembre a Badia Petroia alle 11:00 avrà luogo la celebrazione del 50º anniversario di ordinazione sacerdotale di Mons. Adolfo Vichi. Lo ringraziamo di cuore per la sua generosa testimonianza di amore al Signore e alla Chiesa. Preghiamo per lui!
 
Stiamo vicini ai nostri sacerdoti e preghiamo come ci chiede Gesù, “il padrone della messe perché  mandi operai”. Chiedo ai sacerdoti, alla pastorale giovanile, alle parrocchie, alle comunità e associazioni laicali di proporre con più coraggio la dimensione vocazionale della vita: vita presbiterale, vita consacrata, vita familiare, disponibilità alla missione e al servizio.
 
Raccomando vivamente la partecipazione alla Scuola Diocesana di Formazione Teologica. Di seguito troverete, a firma del Direttore, la nuova impostazione, frutto di alcune riunioni con operatori pastorali che generosamente si sono resi disponibili. È uno strumento molto fruibile e utile come lo è stato l’anno scorso. Ci saranno professori preparati a svolgere tematiche attuali. Ringrazio Don Romano Piccinelli che in modo puntuale ha preparato il programma e accompagnerà le lezioni. Invito caldamente sacerdoti, diaconi, catechisti, operatori pastorali, animatori e tutti coloro che vogliono approfondire la fede a parteciparvi. Nel prossimo mese avrete il programma dettagliato.
 
Nei giorni 7-9 settembre avremo, come da programma che leggete più avanti, Famiglie in festa, giunta ormai alla decima edizione. Il riscontro di questi anni è positivo. Credo che la collaborazione tra la Stracastello, la Pastorale giovanile e la Pastorale Familiare stia dando buoni input alle persone e famiglie che vi partecipano volentieri. Mettere insieme un momento di riflessione, un momento ricreativo e di festa  e un momento di preghiera (la S. Messa a Canoscio) non è poco: è un aiuto concreto e visibile alle famiglie e ai giovani, specie a quelle in difficoltà. Consultate il volantino e passate parola!
 
Ricordo l’importanza del 32º Convegno Nazionale di studi “l’altrapagina” che si terrà al Teatro degli Illuminati il 8 e 9 settembre 2018. Il titolo è: “Approdi e naufragi – la tragedia dei migranti e il declino dell’Europa”. Intervengono come relatori: Raniero la Valle, Fabrice Olivier Dubosc, Giusi Nicolini, Marco Revelli. Il