2 maggio 2018

Il Vescovo INFORMA

Domenica 17 giugno a Canoscio ho concluso la Visita pastorale nella zona Sud, completando così l’incontro personale in ogni parrocchia della diocesi.
È stata, come ho più volte detto, un’esperienza straordinaria di grazia, a livello umano e cristiano. Con i sacerdoti, diaconi e collaboratori ho visitato malati, istituzioni, associazioni, aziende, scuole, persone singole.
Posso dire di conoscere meglio tante situazioni a livello ecclesiale, sociale e personale, i cambiamenti demografici e culturali.
La Visita pastorale, iniziata il 13 novembre 2016, si concluderà il 13 novembre 2018. Da adesso cominciano le riflessioni per mettere a punto le indicazioni pastorali emerse e continuare il cammino ecclesiale. Chiedo ancora la vostra preghiera a Gesù, unico Buon Pastore, e a Colui che ha piantato la sua vigna e continua ad averne cura.
Due sentimenti porto nel cuore: grato stupore per l’accoglienza e le testimonianze che ho riscontrato (anche da parte di chi non frequenta la chiesa) e la sfida della nuova evangelizzazione e della missione nel mondo attuale.
Ho già scritto la mia Lettera a tutte le parrocchie e chiedo di tenerne conto. Seguiranno le Lettere dei convisitatori.
Sulla Visita pastorale hanno già offerto il loro interessante contributo sia il Consiglio Presbiterale (ed anche il Clero nell’Assemblea del 20 giugno) che quello Pastorale.
Più avanti troverete le relazioni dei tre vicari di Zona.

Insieme al Vicario generale, al direttore della Scuola Diocesana di formazione teologica, ai rappresentanti degli Uffici e ad altri operatori, stiamo mettendo a punto un calendario degli incontri offerti dalla nostra Scuola, tenendo conto di due istanze principali: quella formativa e quella operativa-pastorale. Mi pare che ciò possa aiutare ancor più la comunione ecclesiale, ministeriale e missionaria.
Nel prossimo numero vi informeremo.

Il 30 giugno inizia la novena di Santa Veronica. Più avanti, si trova il programma. Invito alla partecipazione, invocando ancora l’intercessione della nostra cara Santa, che tanto ha pregato per la Chiesa tifernate nei cinquant’anni vissuti esemplarmente nel monastero.
Quest’anno il Pontificale del 9 luglio alle 18:30 sarà presieduto dall’arcivescovo di Spoleto, S.E.Mons. Renato Boccardo, Presidente della CEU e da altri vescovi umbri che si trovano a Città di Castello per il loro incontro regionale. Motivo in più per solennizzare la festa di Santa Veronica.

Le Parrocchie della Diocesi organizzano, nella prossima estate, varie attività rivolte ai ragazzi, ai giovani e alle famiglie. Queste attività, mettendo in atto la collaborazione tra le varie parrocchie all’interno delle Unità pastorali e delle Zone pastorali, curano la formazione dei ragazzi e dei giovani, oggi più che mai preziosa. Il Signore benedica e renda fruttuoso questo servizio.
Ricordo di dare la precedenza alle iniziative già note e che riportiamo più avanti. Provengono dalla Chiesa italiana e dalle Chiese dell’Umbria e hanno lo scopo di coinvolgere i giovani in vista del Sinodo dei Vescovi nel prossimo ottobre. Vi prego di sollecitare i ragazzi alla partecipazione sia al pellegrinaggio di agosto, sia al’incontro col Papa a Roma. Cercherò di parteciparvi anche io. Invito anche a far conoscere ed eventualmente a inscriversi alla GMG di Panama (vedi più avanti).

Nel prossimo ottobre, come sapete, avrà luogo il Sinodo dei vescovi su “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”. È appena uscito l’Istrumentum laboris che invito a leggere per far nostra la riflessione e l’azione così urgente a favore del mondo giovanile.

Infine una bella notizia: il nostro seminarista Nicola Testamigna domenica 16 settembre in Cattedrale sarà ordinato diacono e il prossimo anno, se Dio vuole, sarà sacerdote della nostra Chiesa Tifernate.
Ringrazio di cuore Nicola, i suoi cari e tutti coloro che l’hanno accompagnato nel cammino vocazionale. Preghiamo per lui e prepariamoci con momenti di riflessione rivolta soprattutto ai giovani.
Anche gli altri due seminaristi stanno continuando il loro cammino vocazionale in seminario: Francesco Fulvi ha completato il terzo anno di Teologia e il 17 giugno scorso è stato ammesso tra i candidati all’ordine sacro; Filippo Chiaroni ha terminato il secondo anno di Teologia e ha fatto domanda per essere ammesso anche lui come candidato all’ordine sacro.
Un altro sta facendo discernimento vocazionale. Il Signore benedica la nostra Chiesa con nuove vocazioni sacerdotali!