2 maggio 2018

Il Vescovo INFORMA

Domenica 29 aprile è deceduta Suor Rosa (Rosina) delle Oblate di Maria SS. Della Fiducia. Insieme a Suor Domenica, a Suor Vittoria e a Suor Agata, avevano accolto nel 1945 l’invito di Mons. Quintilio Bianchi a collaborare nell’attività parrocchiale. Si occuparono per tanti anni della Scuola materna, dell’asilo nido e del doposcuola di S.Giustino.
Suor Rosa, conosciuta come suor Rosina, si è preso cura con grande amore di migliaia di bambini. La comunità di S.Giustino e la diocesi la ricorda con gratitudine.

Tradizionalmente il mese di maggio è dedicato alla Madonna. Abbiamo tante chiese e santuari dedicati a Maria. Incoraggio a vivere le celebrazioni di questo mese, accompagnati dalla Madonna: il 1 maggio con la memoria di San Giuseppe lavoratore, lo sposo di Maria; l’8 maggio ricordiamo la Madonna del Rosario di Pompei e Maria Mediatrice; il 13 maggio è la Solennità dell’Ascensione del Signore, e anche la memoria della Beata Vergine Maria di Fatima; il 20 maggio la Solennità della Pentecoste che Maria ha presieduto; il 27 la Solennità della Santissima Trinità con la quale Maria ha avuto un rapporto tutto particolare; il 31 maggio, la Visitazione.
La pietà mariana ha trovato nella recita del Santo Rosario una preghiera semplice e cara al popolo: ci aiuta a meditare e vivere i misteri della nostra fede, a cercare di far nostre quelle virtù umane e cristiane, che in Maria sono evidenti.
Diamo spazio e attenzione al rosario quotidiano, come hanno fatto i santi. La gente accetta volentieri di pregarlo nelle varie contrade e nelle famiglie. Può diventare momento di piccole e significative catechesi.
Chiedo di animarle al meglio invocando l’intercessione della Madonna per le vocazioni.

Ci avviamo verso la conclusione dell’Anno pastorale. Si celebreranno tante cresime e prime comunioni nelle parrocchie e nelle UP. Facciamo il nostro meglio perché siano ben preparate, coinvolgendo le comunità, i catechisti, i genitori dei ragazzi.

Giovedì 4 maggio ricorre la memoria liturgica della beata Margherita di Città di Castello. La sua testimonianza è davvero stimolante e attuale. Ne invochiamo la protezione, anche facendo una visita alla chiesa di San Domenico, dove è custodito il suo corpo.
Stiamo vedendo la possibilità della sua canonizzazione.

Domenica 6 maggio: Giornata di sensibilizzazione per il sostegno economico alla Chiesa Cattolica.
Domenica 13 maggio, Solennità dell’Ascensione del Signore, è la 52ª Giornata Mondiale delle Comunicazioni sociali. Il messaggio del Santo Padre si intitola: «La verità vi farà liberi (Gv 8,32). Fake news e giornalismo di pace» . Data l’importanza decisiva dei media invito tutti a riflettere sulla responsabilità di farne un uso critico, favorendo una comunicazione ispirata alla verità e alla misericordia.

Domenica 20 maggio è la festa di Pentecoste. La Pentecoste ci ricorda che lo Spirito Santo è il vero Protagonista della storia, della vita cristiana ed ecclesiale. È stato Lui a trasformare gli Apostoli. È Lui che santifica gli uomini, illuminando, sostenendo, donando il pensiero e i sentimenti di Cristo. È Lui che conduce la Chiesa e il mondo verso i Regno di Dio. Se è vero che senza lo Spirito non possiamo neanche dire: “Gesù è il Signore”, perché lo invochiamo così poco e non ascoltiamo i suoi suggerimenti?

Sabato 19 giugno, alle ore 21:00, in Cattedrale presiederò la Messa propria della Vigilia di Pentecoste. È una delle celebrazioni a carattere diocesano perché è proprio a Pentecoste che inizia il cammino della Chiesa. Avremo la gioia di pregare tutti insieme: clero, religiosi/e, laici, aggregazioni laicali (movimenti, gruppi, associazioni). Allo Spirito vogliamo riaffidarci, impegnandoci a non contristarlo, anzi a “vivere secondo lo Spirito”.
Sollecito dunque la partecipazione maggiore possibile a tale celebrazione curata dall’Ufficio Liturgico. Insieme chiederemo al Signore la grazia della comunione ecclesiale e il dono di nuove e sante vocazioni. I sacerdoti e i diaconi portino il camice e la stola rossa.

La solennità della Santissima Trinità (domenica 27 maggio) ci richiama il mistero principale della nostra fede. Noi crediamo in un solo Dio che è Padre, Figlio e Spirito. Tre Persone distinte, unite nell’unico Dio che è Amore. Siamo battezzati nel nome della Trinità. La preghiera normalmente inizia col segno della croce ed ha come vertice la dossologia eucaristica: “Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a te Dio Padre onnipotente, nell’unità dello Spirito Santo, ogni onore e gloria”.

Sabato 26 maggio, secondo il programma che avete più avanti, avrà luogo a Collevalenza la Giornata regionale della Vita consacrata. Invito caldamente le persone consacrate a partecipare.

Martedì 30 maggio, ore 10:00, in Cattedrale celebreremo la memoria liturgica del beato Carlo Liviero, vescovo di Città di Castello. Saranno presenti in modo particolare le Piccole Ancelle del Sacro Cuore, i bambini delle scuole e i pellegrini che vengono da altre città. A oltre cent’anni dal Suo prezioso ministero e a dieci anni dalla sua beatificazione, ne invochiamo l’intercessione.