3 gennaio 2018

I l V e s c o v o i n f o r m a

La visita pastorale continua in modo positivo e sereno. Dopo la Parrocchia di Riosecco, sto visitando le altre parrocchie dell’Up: Piosina, Giove, Astucci, Lerchi, Nuvole. Si procede secondo il programma che troverete più avanti fino a domenica 11 febbraio. E così si completa la visita alla Zona Centro.
Nel periodo della quaresima si sospende la visita pastorale per consentire la benedizione delle case.
Venerdì 16 febbraio in vescovado avrà luogo l’incontro del Consiglio pastorale diocesano (CPD). Faremo un primo bilancio della visita pastorale cercando di capire come orientarci nel prossimo futuro.

L’itinerario quaresimale, scandito dalle cinque domeniche, è il percorso liturgico che la Chiesa ci offre per prepararci alla Pasqua. Valorizziamo a pieno questo tempo forte della Quaresima anche con le celebrazioni della Parola e della Riconciliazione, le catechesi, le opere di carità, la via crucis e altro ancora possono essere preziosi momenti di grazia per la crescita spirituale di ciascuno di noi e delle nostre comunità.

Visto che si è riscontrato un buon ascolto, continuerò a proporre, attraverso TTV e TRG, la lectio di Quaresima: “La Parola per te. Verso la Pasqua 2018”. Manderò gli orari per SMS.
Presiederò le stazioni quaresimali nelle domeniche di Quaresima in cattedrale e in alcune parrocchie della Diocesi, secondo il calendario concordato con i parroci e pubblicato nell’agenda. Parteciperò alla Via Crucis nel chiostro delle suore cappuccine di Santa Veronica. Sarò a disposizione per celebrazioni particolari: liturgie penitenziali, missioni, catechesi….
Incoraggio l’impegno pastorale della benedizione delle famiglie (“l’acqua santa”). Sono convinto che ne valga la pena. È un’occasione semplice che può diventare un momento di preghiera, di conoscenza, di avvicinamento alle famiglie e a tutte le persone, con particolare attenzione a coloro che soffrono. Comunico ai parroci che si apprestano alla benedizione delle famiglie che fra qualche giorno sarà disponibile in Libreria Sacro Cuore un “messaggio” da portare nelle case.
Raccomando a tutti, specialmente ai giovani, il sussidio “Verso la Pasqua” preparato dall’Ufficio per la Pastorale Giovanile regionale, disponibile in Libreria Sacro Cuore. Invito a prenotare i libretti per poter rendere fruibile questo servizio, contattando telefonicamente don Paolo Bruschi o Nicola Testamigna.
Giovedì 15 febbraio a San Giustino avrà luogo la Veglia dei giovani per l’inizio della Quaresima. Ci saranno opportune riflessioni, liturgia penitenziale con il rito delle ceneri e la parola del vescovo. I sacerdoti sono pregati di rendersi disponibili per le confessioni.

Venerdì 2 febbraio, festa della Presentazione del Signore, ricorre la 22ª Giornata mondiale della Vita consacrata Prego di ricordarla in ogni parrocchia
Nel Santuario della Madonna delle Grazie avrà luogo la celebrazione da me presieduta, preceduta, il giorno prima, dalla Veglia.
La nostra Chiesa ha avuto nel passato una grande presenza di persone consacrate che hanno dato una notevole testimonianza. Abbiamo attualmente ben cinque monasteri e diverse comunità di religiose/i che stanno offrendo non pochi servizi ecclesiali e sociali. Li ringraziamo di cuore e chiediamo la grazia che continuino nello spirito dei loro santi fondatori. Preghiamo per le vocazioni alla vita consacrata. Invito il clero, le persone consacrate e i fedeli a partecipare alla Celebrazione eucaristica, nel Santuario della Madonna delle Grazie, secondo il programma.

Nello stesso giorno, 2 febbraio, nella Cripta del Duomo alle ore 10:00, insieme a Mons. Mario Ceccobelli, vescovo di Gubbio, presiederò la concelebrazione in ricordo di Mons. Carlo Urru nel 16º anniversario della sua morte. La Chiesa tifernate ricorda con tanta gratitudine il vescovo che l’ha servita con indimenticabile dedizione dal 1982 al 1991.

Domenica 4 febbraio celebriamo a livello diocesano la 40ª Giornata Nazionale per la vita. “Il Vangelo della vita, gioia per il mondo”. Questo il titolo del Messaggio del Consiglio Permanente della CEI. Sottolineano i Vescovi: “La Chiesa intera e in essa le famiglie cristiane, che hanno appreso il lessico nuovo della relazione evangelica e fatto proprie le parole dell’accoglienza della vita, della gratuità e della generosità, del perdono reciproco e della misericordia, guardano alla gioia degli uomini perché il loro compito è annunciare la buona notizia, il Vangelo”. Invito il clero a richiamare questo messaggio nella Messa.

L’11 febbraio celebreremo la 26ª Giornata mondiale del malato. Il Messaggio del Papa: “Mater Ecclesiae: «”Ecco tuo figlio … Ecco tua madre”. E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé …» (Gv 19, 26-27), aiuta a valorizzare la sofferenza di coloro che richiedono vicinanza, attenzione, aiuto concreto. Mentre ringraziamo i tanti che a vario titolo si adoperano per alleviare le sofferenze degli infermi, ognuno di noi si impegni a far meglio la propria parte per aiutarci a portare insieme le nostre croci. Sarebbe opportuno che nelle parrocchie si amministrasse l’unzione degli infermi.

Alle 21:00 del 6 febbraio presso il Teatro della Cera (Piccole Ancelle del Sacro Cuore) si concluderà il ciclo dei quattro incontri su “La Bibbia e i giovani”. Sarà Nicola Testamigna a coordinare i lavori di gruppo su questo tema sviluppato da P. Giulio Michelini. Chiedo ancora di invitare i giovani.

Sabato 3 marzo dalle ore 9:15 presso le suore Piccole Ancelle di Sacro Cuore ci sarà il ritiro spirituale per religiosi/e della Diocesi in preparazione alla Quaresima. Terminerà verso le 12:00. Chiedo la partecipazione delle persone consacrate e una particolare preghiera alle claustrali.

Torno a raccomandare al clero (sacerdoti e diaconi) la partecipazione alla “due giorni” di formazione permanente del clero tifernate a Collevalenza da domenica 4 febbraio ore 19:30 fino a martedì 6 febbraio ore 14:00. Per la riflessione sarà con noi il noto catecheta Biemmi ed anche il vescovo Ceccobelli. Chiedo a chi non si è ancora iscritto di farlo quanto prima in curia. Si arriva a Collevalenza con le proprie auto, magari concordando le modalità per viaggiare insieme. Conto sulla partecipazione di tutti.
Domenico Cancian f.a.m.
Vescovo