12 luglio 2017

Il Vescovo informa

La visita dei preti (purtroppo pochi) a Venezia è stata molto bella sia per le meraviglie della natura e dell’arte che abbiamo ammirato, sia per il clima di fraternità. Sono contento che sempre di più il clero si ritrovi a pregare, collaborare, a consumare dei pasti insieme (come ultimamente avviene alle Graticole, a Canoscio, al centro storico, a Lama, a San Pio, a Trestina o in vescovado). Più cresce la fraternità e più siamo sostenuti nella comunione col Signore e nell’efficacia pastorale.
In questi mesi la Visita pastorale è sospesa. Riprenderò in settembre nell’UP di Pistrino – Fighille-Citerna-Lippiano. Poi in ottobre proseguirò nella Zona centro seguendo un programma che verrà comunicato.
Dal 4 all’8 agosto, insieme al Card. Bassetti e a diverse persone di Perugia, sarò a Fatima nel ricordo del Centenario delle Apparizioni della Vergine. Chi vuole partecipare deve iscriversi presto (vedi informazioni più avanti). Mi pare sia una bella occasione per un pellegrinaggio mariano.
In settembre troveremo il modo di fare l’Assemblea annuale sul tema del prossimo Sinodo. Dopo aver sentito il Consiglio Presbiterale e Pastorale, ne daremo notizia.
Insieme al Vicario generale, al direttore della Scuola Diocesana di formazione teologica, ai rappresentanti degli Uffici e ad altri operatori, stiamo mettendo a punto un calendario degli incontri offerti dalla nostra Scuola, tenendo conto di due istanze principali: quella formativa e quella operativa-pastorale. Mi pare che ciò possa aiutare ancor più la comunione ecclesiale, ministeriale e missionaria.
Nell’anno pastorale appena concluso si sono avviate interessanti iniziative: quella dei ministeri, della pastorale sanitaria, scolastica (compresi gli insegnanti di religione cattolica), delle Aggregazioni laicali, dell’”Ospedale da campo”, degli incontri su “Scienza e fede”, del Cafè teologico… Si tratta di convergere e condividere ancor più e ancora meglio, lasciando ovviamente spazio e giusta autonomia. Anche su questo sarete informati.